Museo ex Palazzo Dogana dei Grani

You are here Home  > Musei >  Museo ex Palazzo Dogana dei Grani

Il Museo ex Palazzo Dogana dei Grani è un rinomato museo situato nel cuore della città di Atripalda, in Via Vincenzo Belli, in provincia di Avellino.

Il Museo ex Palazzo Dogana dei Grani fu costituito nella prima metà del XIX secolo. Durante il regno borbonico (XIV secolo circa), l’edificio ebbe la funzione di coordinare e gestire lo smercio dei grani importati dalla Puglia; fungeva da centro direttivo economico di Atripalda. In seguito al devastante terremoto del 23 novembre 1980, il palazzo ha subito un intenso lavoro di restauro.

Esternamente, il complesso presenta un magnifico orologio con lancette metalliche, che mediante due campane sovrastanti scandisce le ore. All’entrata, si erge un maestoso portale in pietra, sopra il quale spicca lo stemma di Atripalda. Da diversi secoli, il complesso è diventato simbolo della città di Atripalda.

Al suo interno, l’opera architettonica conserva i reperti ritrovati negli antichi siti archeologici di Atripalda e Abellinum (antica città romana oggi presidiata dal famoso Parco Archeologico).

Da diversi anni è stata allestita una mostra permanente che espone le tele, le tavole e le statue “salvate” dagli edifici e dalle chiese distrutte dal devastante terremoto del 1980.

Inoltre, il Museo ex Palazzo Dogana dei Grani custodisce due bellissimi dipinti a tema religioso: uno raffigura una scena centrale circondata da altre minori, l’altro dipinto rappresenta la crocifissione di Gesù Cristo.

Spesso, il palazzo ospita fiere, convegni, eventi culturali ed esposizioni temporanee , che espongono reperti recuperati dal territorio circoscritto ad Atripalda.

Precisamente, il museo si trova tra il centro storico della città e il sito archeologico di Abellinum, a ridosso del fiume Sabato.

ex-dogana-grani-atripalda-2ex-dogana-grani-atripalda

 


Our address

Address:
Via Vincenzo Belli, Atripalda (AV) - 83042
GPS:
40.9211419579069, 14.833884123664802

Leave a review

Vota/Rate

Comments are closed.