Santuario di Montevergine

You are here Home  > Fede >  Santuario di Montevergine

Santuario di Montevergine

Il Santuario di Montevergine è un monastero mariano situato nella frazione di Montevergine nel comune di Mercogliano in provincia di Avellino, entroterra campano.

E’ un monumento che risale ad un periodo storico tra l’XII e il XII secolo ed è legato al monaco eremita Guglielmo da Vercelli, il quale tornato da Santiago de Compostela (Spagna), decise di intraprendere un nuovo pellegrinaggio verso Gerusalemme, ma sul proprio cammino incontrò diversi ostacoli che gli permisero di comprendere la sua nuova missione, ovvero di restare in Occidente per prestare il suo caritatevole servizio in Italia. Giunse in Irpinia e rimase sul monte Partenio dove si dedicò alla meditazione e alla preghiera. Ben presto si decise anche per la costruzione di una chiesa che venne consacrata nel 1126 e fu dedicata alla Madonna.

Dopo la morte di Guglielmo, nel 1142, il monastero ormai divenuto noto, tra il XII e il XIV secolo, conobbe un periodo di massimo splendore, tanto che la chiesa venne ornata da opere d’arte e cominciò a ricevere offerte di re, papi e feudatari. Proprio in quel luogo i monaci di Montevergine si riunirono in una congrega detta Verginiana e riconosciuta nel 1879 da Papa Leone XIII.

Nel Santuario di Montevergine si trova un’icona tra le più celebri della Madonna, le sue dimensioni sono di 4.30 metri per 2.10. Il quadro rappresenta la Vergine Maria, attorniata dagli angeli, che tiene in grembo il Bambino Gesù. L’origine dell’opera è controversa e velata di mistero. Una pergamena conservata a Montevergine afferma che l’icona è custudita nel monastero dal 1200. Negli anni ’60 lo studioso Padre Mongelli attribuisce l’opera a pittore Pietro Cavallini o ad un suo allievo. Padre Tropeano, direttore della Biblioteca del Santuario di Montevergine, ipotizza successivamente, una modifica decisiva sul quadro da parte di Montano d’Arezzo.

Oggi il Santuario di Montevergine è visitato da oltre un milione e mezzo di fedeli e pellegrini che arrivano da ogni luogo al punto che si dice divenuta una vera tradizione lo stesso pellegrinaggio a Montevergine.

Curiosità:

La Candelora ed il Santuario di Montevergine

La festa della Candelora è celebrata dalla Chiesa cattolica il 2 Febbraio e rievoca la presentazione al tempio di Gesù. Si racconta che nel 1200 due amanti omosessuali furono imprigionati sul monte con delle lastre di ghiaccio. La Madonna, secondo la narrazione, mostrò pietà per i due e con un improvviso raggio di sole scongelò le lastre che rinchiudevano la coppia.

Oggi, durante la Candelora, gay lesbiche e transessuali, rendono omaggio a Mamma Schiavona, appellativo della Madonna, con musica e canti in un pellegrinaggio presso il Santuario di Montevegine.

La Sacra Sindone nascosto nel Santuario di Montevergine

Il Santuario di Montevergine durante la seconda guerra mondiale ospitò in segreto la Sacra Sindone allo scopo di proteggerla dalle offese belliche.

Furto dell’icona della Madonna dal Santuario di Montevergine

Nella notte del 17/18 Maggio 1799 il quadro fu rubato dal Santuario di Montevergine, dopo il suo ritrovamento fu impreziosito con collane di ottone a simboleggiare la felicità del ritrovamento. Furono poi rimosse in seguito ad un restauro del 1960.

Orari di Apertura del Santuario di Montevergine:
Periodo invernale (da novembre a marzo) – dalle 7.30 alle 17.30
Periodo estivo (da aprile a ottobre) – dalle 6.30 alle 20.00

Alcune immagini del Santuario di Montevergine:

Madonna_di_Montevergine-Avellino-mercogliano motevergine-papa-giovanni-paolo.png santuario di montevergine


Our address

Address:
Località Santuario di Montevergine, 1, 83013 Mercogliano Avellino
GPS:
40.9363239, 14.728685600000063
Telephone:
(+39) 0825 787150
Web:
http://it.wikipedia.org/wiki/Santuario_di_Montevergine‎

Leave a review

Vota/Rate

Comments are closed.